Torta fredda allo yogurt e albicocche

Dopo la prima settimana di sparsamento, sto iniziando a godermi la vita da mamma e a organizzarmi di conseguenza… Così mentre il piccolo riposava a me è venuta voglia di fare una torta fredda allo yogurt che avesse per protagoniste assolute le albicocche, tra i miei frutti preferiti. Se piacciono anche a te non potrai che amare questo dolce, che ha tra i suoi pregi anche quello di essere super rapido da preparare!

Ingredienti per uno stampo diametro 18

  • 100 g di frollini (io ho usato gli Abbracci)
  • 45 g di burro
  • 5-6 albicocche
  • 100 g di marmellata di albicocche
  • 500 g di yogurt bianco dolce
  • 3 g di agar agar
  • codette di cioccolato

Riduci i frollini in polvere, quindi amalgamali con il burro fuso fino a che non hanno la consistenza di sabbia bagnata. Fodera la tortiera di carta forno incastrando un foglio sul fondo aiutandoti col cerchio apribile e ricoprendo il cerchio di burro per far meglio aderire la restante carta forno che ti aiuterà a staccare meglio la parte cremosa. Distribuisci il composto di biscotto sul fondo e premi bene per farlo compattare, quindi poni in frigorifero per 20-30 minuti.

Nel frattempo prepara la crema. Taglia a cubetti 3 albicocche e mettile in padella con la marmellata. Scalda a fuoco dolce per un paio di minuti, quindi aggiungi poco alla volta l’agar agar amalgamando con una frusta. Dopo circa 3 minuti, quando si sarà leggermente solidificato, togli dal fuoco e aggiungi un paio di cucchiai di yogurt, sempre mescolando. Ripeti l’operazione altre 2 volte, quindi versa il composto nello yogurt avanzato e amalgama bene.

Togli il fondo dal frigorifero e distribuiscici sopra la crema, quindi riponi nuovamente in frigo per almeno 2 ore. Decora con le restanti albicocche a spicchi e le codette di cioccolato.

Visto quanto è facile e veloce questa ricetta? Naturalmente puoi prepararla anche in una tortiera più grande: per la classica diametro 24 calcola una volta e mezzo ogni ingrediente (per esempio 150 g di biscotti, 750 g di yogurt e così via). Se provi questa ricetta fammi sapere che ne pensi e se ti va mostrami il risultato taggandoci nel tuo scatto o usando l’hashtag #chiacchiereacolazione.

Autore dell'articolo: Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *