Tiramigiù: il tiramisù alla menta

Già sai che mi piace reinventare dolci “classici” come il tiramisù. Stavolta però era anche una necessità: come sopravvivere a una grigliata – per di più il giorno dopo un matrimonio – se non con un “tiramigiù” che aiutasse la digestione? Così ho immaginato una crema senza uova e ricca di un fresco sciroppo alla menta. E invece di fare la solita teglia, l’ho reso un po’ più scenografico con una corona di savoiardi esterna: è più facile di quel che pensi da realizzare, ora ti spiego come ho fatto.

Ingredienti:

  • 400 g di savoiardi
  • 1 kg di mascarpone
  • 1 bicchiere e ½ di sciroppo alla menta
  • 1 bicchiere di latte
  • un paio di manciate di gocce di cioccolato
  • cacao amaro

Regola una parte dei savoiardi sufficiente a creare il bordo eliminando circa 2 cm, ottenendo così un lato dritto: con questi, senza inzupparli, andrai a creare la corona esterna aiutandoti con il cerchio di una tortiera apribile appoggiato direttamente sul piatto da portata. Prepara una bagna con mezzo bicchiere di sciroppo alla menta e il latte, immergi un po’ alla volta i savoiardi senza farli inzuppare troppo e utilizzali per tenere in piedi saldamente la corona. Riempi il più possibile i buchi, utilizzando anche i pezzetti che avrai eliminato inizialmente.

La preparazione del tiramigiù

Prepara la crema mescolando il mascarpone, lo sciroppo alla menta rimasto e, se ti sembra troppo compatta, un po’ di latte. Spalma circa un terzo sullo strato di biscotti e cospargi con una manciata di gocce di cioccolato. Vai a comporre così un secondo strato, quindi un terzo di savoiardi e crema, che però terminerai con una spolverizzata di cacao amaro.

Metti in frigorifero per almeno 3 ore prima di servire, per dare il tempo ai sapori del tiramigiù di amalgamarsi.

image

Vorrei poter avere una fotografia della fetta di tiramigiù da mostrarvi, ma la verità è che è stato spazzato via in men che non si dica. Il che però, dopo la notevole mangiata, è garanzia che questo tiramisù alla menta è quel che ci vuole per prepararsi ad affrontare la calura estiva fin dalla colazione con qualcosa di fresco. Ti va di provarlo? Mostraci il risultato su Instagram taggando la tua foto #chiacchiereacolazione o su Facebook postandolo sulla nostra pagina!

Autore dell'articolo: chiacchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *